La Granfondo Straducale pensa al sociale e alla solidarietà

Sono due i progetti sostenuti dalla granfondo in programma domenica 24 giugno a Urbino (Pu), che mirano a migliorare la vita delle persone. 

Il tandem del progetto from Rome to Beijing

6 giugno 2018, Urbino (Pu) – Sono due le iniziative affini al ciclismo che mirano a migliorare la vita delle persone, sostenute quest’anno dal Comitato organizzatore della Granfondo Straducale, la cui quindicesima edizione si terrà domenica 24 giugno nella splendida Urbino.

Cycling Adwa è il progetto di solidarietà e volontariato a sostegno del ciclismo giovanile di Adwa (Etiopia), che vuole aiutare i giovani ciclisti dell’Etiopia fornendo loro le attrezzature giuste per essere più competitivi nelle gare locali. Attualmente quattro ragazzi inseriti nel progetto vengono allenati percorrendo una distanza di 80 chilometri al giorno. Servono biciclette, anche usate ma in buono stato, e pezzi di ricambio. Ogni piccola cosa può fare la differenza. Ulteriori informazioni su www.cyclingadwa.com.

I To Eye - in tandem from Rome to Beijing. Un viaggio di 15 mila chilometri in tandem condiviso tra Davide, 27enne ascolano non vedente, e Michele e Samuele che si alterneranno alla guida per arrivare, partendo da Roma, a Pechino attraverso 15 paesi. La bici è un mezzo lento e faticoso che presume un’idea di viaggio fisico, tattile e di coraggio. Il tandem diventa un’opportunità di incontro che il treno, l’aereo, la macchina non danno. Il tentativo di Davide Valacchi ha il patrocinio dell’Unione italiana Ciechi e della Federazione Sport per Ipovedenti. I to Eye è un progetto complesso e ambizioso oltreché un’avventura. Per organizzare il viaggio e tutte le tappe di racconto di I to Eye c’è bisogno di un grande aiuto economico. I to eye è alla ricerca di partner e sponsor pubblici e privati ma anche di singole donazioni di privati cittadini per sostenere il progetto. Contatti: valacchidavide@gmail.com – 327328048.

QUOTE D’ISCRIZIONE ALLA GRANFONDO
Per gli agonisti (CLICCA QUI
• 35 euro fino al 17 giugno 
• 40 euro sino al 23 giugno

Per i cicloturisti (CLICCA QUI
• 12 euro + 3 euro per il pranzo.